Fraternità

Laboratorio di fraternità

Prima nata delle 33 cittadelle dei Focolari, Loppiano è testimonianza viva e quotidiana di una convivenza multiculturale fondata sulla vita evangelica.

[riduci] [espandi]

Nata nel 1964, conta oggi circa 800 abitanti di 60 nazioni che vivono anche nel territorio circostante. Più di metà vi risiede stabilmente, mentre altri partecipano ad una delle 12 scuole internazionali che prevedono una permanenza da 6 a 18 mesi. Ogni anno accoglie migliaia di visitatori ed è divenuta così punto d'incontro tra popoli, culture e religioni; centro di testimonianza di una convivenza multiculturale fondata sulla vita evangelica. La componente internazionale e multiculturale fa di Loppiano un "laboratorio di città" con oltre quarant'anni di esperienza, in cui è quotidiana la sperimentazione di una convivenza, comunicazione e collaborazione tra persone diverse per età, condizione sociale, tradizioni, cultura e fede religiosa.

Loppiano oggi

Negli annii si sono intensificati e consolidati i rapporti con le istituzioni, le aziende e le altre città del Valdarno, dando vita ad una proficua collaborazione su tutti i fronti: civile, economico e culturale. Nel 2000 Chiara Lubich ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal comune d'Incisa in Valdarno e in quell'occasione il sindaco ha riconosciuto in Loppiano una risorsa importante per il comune e il territorio. Diverse sono le comunità dei Focolari presenti nel Valdarno: una presenza capillare che cerca di portare lì dove vive, studia e lavora, brani di fraternità.
Negli anni si sono consolidate diverse attività economiche: è sul lavoro che poggia l’economia di Loppiano; un’'economia che tiene conto dei bisogni di tutti e invita ciascuno a mettere a disposizione professionalità e capacità personali in una piena comunione dei beni materiali e spirituali.

Realizzazioni recenti

Nel 2004 è stata inaugurata la chiesa "Maria Theotokos", ora santuario. Chiara Lubich l'ha definita: 
«...il suggello, il punto culmine di questa cittadella, quasi il simbolo di quanto si cerca di vivere qui». Dall'inizio del 2007 è in funzione l'adiacente centro congressuale, attrezzato con sale per congressi, eventi musicali e multimediali. Nei pressi della cittadella sorge il Polo imprenditoriale Lionello Bonfanti, inaugurato nel 2006, attualmente sede di 20 aziende che operano secondo i principi di Economia di Comunione (EdC). Il Polo intende rappresentare il principale punto di raccordo e luogo di scambio di idee e progetti per le oltre 200 aziende che aderiscono in Italia all'EdC, nel mondo sono circa 700. L'ultima realizzazione è l'Istituto Universitario Sophia (IUS) che ha preso il via nel 2008. Il nuovo centro accademico offre agli studenti una laurea magistrale della durata di due anni in "Fondamenti e prospettive di una cultura dell'unità" e il corrispondente dottorato.