In viaggio verso il 1° maggio, conosciamo lo UNITED WORLD PROJECT, un progetto mondiale che i Giovani per un mondo unito hanno lanciato al Genfest 2012.

La raccolta di firme d’adesione allo United World Project (UWP) continua a crescere e anche l’evento del 1° maggio appare un’’ottima opportunità per sperimentare in tanti ancora la gioia del potersi impegnare per qualcosa di grande. Non sono richieste, infatti, donazioni via SMS o clic su un generico “Mi piace”, ma un impegno in prima persona a vivere per la fraternità fra tutti, cominciando da chi ci passa accanto e arrivando a coinvolgere le istituzioni nazionali ed internazionali.  Inventare, attuare, smuovere tutto quanto si può per uscire dall’’individualismo che ci attanaglia e scoprirci fratelli e sorelle, finché, come si augurava Chiara Lubich, “il mondo unito sia sulla bocca di tutti”.

In concreto il progetto vuol dar vita ad un Osservatorio internazionale e permanente sulla fraternità universale – United World Watch – che “registri” e incoraggi tutte quelle iniziative di fraternità che guardano al quotidiano o ai grandi eventi: dall’impegno nel proprio quartiere a quello per chi è stato colpito da una catastrofe naturale, dalle opere sociali ai piccoli interventi che ognuno può attuare sul suo territorio. Da tutta la vita che verrà così illuminata sarà poi possibile trarre studi, ricerche, approfondimenti di come suscitare e sostenere sempre più la fraternità in ogni conteso possibile.

Ci sarà anche un impegno a tutto campo per continuare quanto da anni si sta facendo, come giovani, per il mondo unito – United World Workshop – concretizzando quelle “buone pratiche” auspicate dall’’UNESCO e proponendo alle Nazioni Unite, attraverso l’’ONG New Humanity, di riconoscere a livello internazionale la “Settimana Mondo Unito”, appuntamento annuale che più volte è stato aperto proprio a Loppiano al 1° maggio.

Tutto questo sarà continuamente amplificato grazie all’’impegno nel mondo della comunicazione – UNITED WORLD NETWORK – dando la possibilità a chiunque voglia impegnarsi a mettere la fraternità al centro del proprio stile di vita di mettere la sua firma: www.unitedworldproject.org.

 

Share This