Un pensiero di Chiara Lubich sul Natale, gli orari delle messe e delle liturgie durante le festività e i nostri più cari auguri di Natale!

 

Sarà un Natale speciale, questo del 2020. Saremo a casa, lontani, fisicamente, da tante persone care, dai parenti e dagli amici… Forse, da qualche parte, nell’animo nostro, si è radicata anche un po’ di tristezza o di stanchezza per questo inverno di restrizioni dovute alla pandemia che sembra non finire mai. Chiara Lubich, con questo pensiero del Natale del 1973, ci riporta all’essenziale dell’essere famiglia, suggerendo una dimensione attiva di prossimità, proprio come ha ben detto Papa Francesco durante l’Angelus di domenica 20 dicembre:

“In questo tempo difficile, anziché lamentarci di quello che la pandemia ci impedisce di fare, facciamo qualcosa per chi ha di meno: non l’ennesimo regalo per noi e per i nostri amici, ma per un bisognoso a cui nessuno pensa!”.

Testo Chiara Natale 1973

Per facilitare la partecipazione alle messe, in questi giorni di festa nella cittadella di Loppiano, è possibile scaricare QUI, GLI ORARI DELLE LITURGIE. E, infine, i nostri migliori auguri a tutti!

Buon Natale!

 

 

 

 

Share This