Inauguriamo con questo articolo una serie dedicata alla natura e ai sentieri che si possono percorrere nei dintorni della cittadella. Il primo, una semplice passeggiata per raggiungere Loppiano da Incisa, precisamente dalla casa del poeta Francesco Petrarca.

 

Forse non tutti sanno che Loppiano è attraversata da una rete di semplici sentieri panoramici che permettono di scoprire le bellezze naturalistiche, e non solo, di questo altopiano dai declivi tipicamente toscani. Oggi, ve ne presentiamo uno, semplicissimo, che, dall’abitato di Incisa, conduce in una passeggiata di quasi tre chilometri, fino al Santuario Maria Theotokos. E non solo! Ve lo facciamo vivere anche virtualmente, attraverso un breve video. 

La partenza è dalla “Casa Petrarca”, che si trova nella parte alta del borgo di Incisa. Qui, come si deduce dal nome, ha vissuto per circa sette anni una delle colonne della letteratura italiana del 1300, il poeta Francesco Petrarca (1304-1374), autore del famoso Canzoniere, 366 liriche scritte nell’arco della sua vita.

Si tratta di una bella costruzione rustica, addossata ad altre case medievali in una località rimasta suggestivamente ferma nel tempo e dalla quale si può godere una vasta vista sul fiume Arno.

Per imboccare il sentiero che conduce a Loppiano, è necessario prendere via 8 Marzo, camminare per circa 100 metri e poi imboccare un sentiero che si inerpica nel bosco, sulla destra. Presto, superata la salita, la vista si apre sul paesaggio di colline, tra Chianti e Pratomagno. Proseguendo lungo la strada, si raggiunge il borghetto del Centro di Spiritualità Claritas, dove vivono i religiosi di Loppiano ed altri cittadini nelle case adiacenti. Circondati da campi coltivati, si prosegue lungo il sentiero che conduce alla via di San Vito. Da lì, il cammino prosegue lungo la pedonale, fino a raggiungere il Santuario Maria Theotokos e l’Auditorium di Loppiano. Arrivo!

Share This