Saranno di scena una decina tra band, cantautori, cori e DJ, provenienti da tutt’’Italia: dagli SkortzA, ai Medison, al Progetto Uno, Renan Nerone, i Prisma, Note innate, Gian Nobilee Dj e altri. Generi musicali diversi sullo stesso palco per raccontare brani di mondo unito.

E’ vero. La musica è sempre stata uno degli ingredienti principali di ogni 1° maggio a Loppiano, anzi possiamo dire che non c’è meeting senza musica. Quest’anno, se possibile, la musica occupa un posto ancor più rilevante. Sì, perché una delle caratteristiche di questa edizione è esserci e costruire “live”, cioè in diretta, quei ponti che avvicinano persone e popoli con ogni mezzo.

«Anche la musica del 1° maggio è un’espressione dell’energia che abbiamo dentro – raccontano i Giovani per un mondo unito che stanno organizzando la manifestazione – più i generi sono diversi meglio è: ciascuno troverà il suo; perché la fraternità si può esprimere nei modi più vari, musica compresa».

Ancora una volta le coreografie saranno eseguite da DanceLab, il laboratorio di danza accademico i Monsummano Terme che ha curato le danze del Genfest 2012. 

La musica di Crossin’ The Bridge

SkortzA (Lombardia) – sono una rock band nata alla fine degli anni ‘90 a Milano. Praticano la MUSIComunicazionePOSITIVA: ovvero, raccontano in chiave rock le scoperte e le idee più belle della vita.? Nascono grazie all’incontro con l’ideale della fratenità, quella che si realizza costruendo ponti tra persone di culture e convinzioni differenti, quando ciascuno fa dell’arte di amare il proprio stile di vita.

Medison (Puglia)- La passione per la musica è cresciuta di pari passo con la loro amicizia. Per tutti la musica resta un luogo dove ritrovarsi per continuare a vivere quello in cui credono. Una formazione pop rock made in Puglia ed attualmente in tournée con “Something Bright – Una storia di luce” – un rock theater concert che racconta la vita di ChiaraLuce Badano.

Progetto Uno (Loppiano) – tutto è cominciato in sale di fortuna, alla fine degli anni ottanta, per rispondere ad un sogno dei giovani che in quegli anni “ronzavano” intorno alla cittadella di Loppiano: avere una band per animare le domeniche che accoglievano ogni volta fiumi di gente in visita alla “mariapoli”, comunicando qualcosa della nostra vita. Adesso siamo una nuova formazione, pronta a trasmettere le proprie emozioni attraverso nuovi testi e nuove melodie!

Gian Nobilee Dj – – Da sempre affascinato dai sentimenti che la musica offre, inizia la sua carriera in Australia nel 2006. Influenzato da The Potbellez, Will I Am &  Tommy Trush, Gian Nobilee sviluppa il proprio suono riconducibile alla musica industrywith e suona in club di tutto il mondo: Italia, Australia, Brasile, Tailandia.

Renan Nerone (Brasile – Italia) – Autodidatta ed eclettico inizia a studiare chitarra nel 2007; nel 2009 studia musica Jazz al Conservatorio di Firenze.? Nell’estate del 2010 esce il suo primo CD Brasiliando, cover di musica tradizionale brasiliana. Lo stesso anno è ospite d’onore al Premio Battisti 2010 accanto al cantautore Dario Baldambembo; tornerà l’anno successivo insieme ad Antonella Ruggiero. 

Prisma (Campania) –  Nati nel 2006, raccontano: “le nostre canzoni, che spesso costituiscono il risultato di una lunga attività di confronto e di scelta, esprimono sempre il lavoro dell’intero gruppo e mai del singolo. Per questo motivo abbiamo scelto il nome PRISMA. Infatti, come il prisma scinde la luce, che è una e bianca, nei sette colori dell’arcobaleno, così noi, nella nostra profonda diversità, sperimentiamo la bellezza dell’unità”.

Note Innate (Veneto) –- “Come siamo nati? Alla fine di settembre 2009 in parrocchia sono iniziati i lavori di ristrutturazione del tetto della chiesa; il coro giovani ha così proposto al parroco di organizzare un concerto di beneficienza, destinando il ricavato ai lavori per la chiesa. La proposta è stata aperta anche ai giovani della parrocchia vicina, che con gioia hanno accettato questo invito. E’ nato così il coro delle Note innate. Il nome spiega lo spirito con cui cantiamo e presentiamo i nostri concerti: non siamo un coro professionista, ma desideriamo trasmettere con il canto l’entusiasmo e le emozioni che nascono dentro di noi.

Info: www.1may2013.it

Share This