Be the Bridge – E’ il titolo dell’appuntamento mondiale dei GMU che fisicamente o “virtualmente” saranno tutti a Gerusalemme, dal 24 aprile al 2 maggio prossimo. “Il titolo esprime il senso del nostro stare insieme in Terra Santa – racconta Mariagrazia – Perché Gerusalemme? Come Giovani per un mondo unito, il nostro grande desiderio è di testimoniare ovunque la fraternità universale. E, allora, come non pensare a questa città segnata, certo, da contrasti e divisioni, ma allo stesso tempo culla di una cultura?millenaria, intreccio di popoli e religioni, chiamata fin dalla sua esistenza ad un disegno di pace.

Il 1 maggio lanceremo proprio da lì un collegamento mondiale con tante città del mondo dove sono presenti i GMU per rilanciare iniziative e attività che puntano ad influenzare l’opinione pubblica. In quei giorni, in Terra Santa saranno presenti anche il Gen Rosso e il Gen Verde cheoffriranno una serie di concerti a Haifa, Tel Aviv, Nazareth, Betlemme e infine Gerusalemme, oltre a workshop ed eventi artistici.

Info: http://giovaniperunmondounito.blogspot.it

 

Share This