Venerdì 11 e sabato 12 marzo 2022, a Firenze, il convegno dal titolo “Il Concilio Vaticano II e il Carisma dell’unità di Chiara Lubich” che vedrà riuniti oltre venti studiosi provenienti da vari Paesi europei, che approfondiranno il legame tra il carisma dell’unità e due delle quattro costituzioni emanate dal Concilio Vaticano II: la Lumen Gentium e la Dei Verbum. Sarà presente per un saluto anche Margaret Karram, Presidente del Movimento dei Focolari. L’appuntamento nasce dalla collaborazione del Centro Chiara Lubich con l’Istituto Universitario Sophia di Loppiano.

 

«L’inizio di un nuovo inizio»: così venne definita la straordinaria novità del Concilio Vaticano II, che portò la Chiesa in cammino e in dialogo con la società e la cultura contemporanea. Impresse, così, un’accelerazione al cammino ecumenico, al dialogo con le grandi religioni. Cominciò a valorizzare il ruolo del laicato e il contributo dei cristiani alla lotta contro le disuguaglianze sociali, le violenze e le guerre tra popoli. Un tempo, quello del Concilio, in cui si colloca anche il carisma dell’unità di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari.

Dall’11 al 12 marzo, si terrà a Firenze, significativamente, tra la sede della Facoltà teologica dell’Italia Centrale e la Sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, sede del Comune fiorentino, il convegno “Il Concilio Vaticano II e il Carisma dell’unità di Chiara Lubich”. Un convegno che vuole mettere in luce le consonanze tra il cammino tracciato dalla Lubich ed i grandi temi affrontati dai lavori del Concilio Vaticano II. Inoltre, spiegano gli organizzatori, «si esaminerà come il messaggio del Concilio si sia innestato nell’esperienza nata dal carisma dell’unità, ma, nello stesso tempo, come la fioritura ecclesiale di esso sia stata possibile proprio grazie al Concilio». In particolare, oltre venti studiosi di vari Paesi europei approfondiranno il legame tra il carisma dell’unità e due delle quattro costituzioni emanate dal Concilio Vaticano II: la Lumen Gentium e la Dei Verbum.

L’appuntamento, inserito nell’ambito delle manifestazioni organizzate in occasione del centenario di Chiara Lubich (1920-2020) e rimandato a causa della pandemia, nasce dalla collaborazione del Centro Chiara Lubich con l’Istituto Universitario Sophia. L’evento ha il patrocinio del Comune di Firenze ed è realizzato con la partecipazione della Facoltà teologica dell’Italia centrale, Associazione teologica italiana, Istituto Paolo VI, Centro internazionale studenti “Giorgio La Pira”, Movimento dei Focolari, Scuola Abbà, Città Nuova editrice.

Il programma sarà trasmesso anche via streaming in italiano e inglese su: live.focolare.org/Firenze2022

11 marzo 2022 – Facoltà di Teologia Italia Centrale – 15,00- 19,30
12 marzo 2022 – Salone dei Cinquecento – Palazzo Vecchio – dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00

Per approfondire i contenuti del convegno:

Il filo che unisce: un Concilio e un Carisma

Benvenuto da lampedusa
Share This