Nel 1980 Chiara stipula con i cittadini di Loppiano il “Patto”, che è la legge della cittadella. Lo rinnoveremo anche il 14 marzo prossimo alle ore 18.45 nel santuario Maria Theotokos con una Messa animata dal complesso internazionale Gen Verde.

In questi giorni che ci preparano al 14 marzo, data della partenza per il cielo di Chiara Lubich, abbiamo tratto dagli archivi alcune immagini e parole legate ad avvenimenti importanti degli ultimi anni. Ma quale il messaggio di fondo che lega ogni passaggio della fondatrice in questa cittadella?  Se in ogni sua visita Chiara ha tenuto incontri, ha parlato dei più svariati argomenti, ha progettato, ha inaugurato nuove realtà… filo conduttore di ogni suo intervento e mossa è sempre stato l’amore. E l’amore è stata la legge fondamentale che ha ispirato e ispira la vita degli abitanti di Loppiano fin dalla sua fondazione e che, nel giugno 1980 è stata solennemente indicata da Chiara quale unica legge di questa città. Una legge che impegna come una sorta di “patto” al quale ciascuno aderisce spontaneamente e liberamente e che coinvolge anche chi, come i visitatori, risiede a Loppiano solo per un giorno. “Patto” che viene rinnovato ogni giorno e che lo sarà in modo particolare il 14 marzo, alle ore 18.45, nel santuario Maria Theotokos, quando verrà celebrata una Messa animata dal complesso internazionale Gen Verde.

Guarda il video

 

Share This