Ecology and Care of the Earth

On the Chianti hills, in the Florentine Valdarno

It was an abandoned land due to the exodus of peasants after the war. It was then repopulated, recultivated, and vitalized. Today it is beautiful, very beautiful, with its meadows, woods, cyclable paths, and pathways. It is a garden open to everyone.

«There is a true law in life, imprinted in everything,

a law that moves the stars of the sky in a concert of harmony

And on earth, the colors of nature sing».

Gen Rosso “La legge della vita”

La natura di Loppiano, nella quale abbiamo collocato la nostra cittadella, ci sta dinanzi come un messaggio che possiamo ascoltare, come un dono affidatoci, di cui dobbiamo prenderci cura. Stupiti dinanzi alle meraviglie di questo paesaggio, molte volte possiamo avere l’impressione di scorgervi qualcosa di divino, come una presenza di Dio sotto ogni realtà vivente. Si ripete così l’esperienza fatta da Chiara Lubich nell’estate del 1949, a Tonadico di Primiero:

«Avevo l’impressione di percepire, forse per una grazia speciale di Dio, la presenza di Dio sotto le cose. Per cui, se i pini erano indorati dal sole, se i ruscelli cadevano nelle loro cascatelle luccicando, se le margherite e gli altri fiori ed il cielo erano in festa per l’estate, più forte era la visione d’un sole che stava sotto a tutto il creato. Vedevo, in certo modo, credo, Dio che sostiene, che regge le cose».

Cooperative Loppiano Prima

Il coraggio di una profezia

TheCooperative  Loppiano Prima was founded in 1973. It is a prodrome of theEconomy of Communion, un’esperienza antesignana dell’agricoltura ecologica, che ha come scopo la coltivazione dei terreni di Loppiano e la commercializzazione dei suoi prodotti, favorendo esperienze comunitarie che mettono al centro l’uomo e la natura. È una cooperativa ad azionariato diffuso che conta oggi più di 3000 soci, in maggioranza italiani.

Trekking a Loppiano

Sport

Tutto il territorio dell’altopiano su cui si distende la cittadella di Loppiano è attraversato da una rete di sentieri e vie ciclabili immersi in splendidi paesaggi, che fanno pensare alle parole di Chiara Lubich: “Dio dà alla natura quella bellezza che è la bellezza delle bellezze e cioè l’armonia, l’unità fra tutte le cose”.

Qui, gli appassionati di trekking, nordic walking, running, bike o di semplici passeggiate, possono praticare i loro sport preferiti circondati da filari di vigne e uliveti, prati verdeggianti e il bosco, respirando l’aria speciale – qualcuno direbbe “di Paradiso”? – della cittadella.